Gioco dei numeri relativi, classe 5a

Abbiamo appena cominciato a parlare dei numeri relativi cosa sono, di cosa si tratta, il loro confronto e stiamo per affrontare alcune semplici operazioni con i numeri relativi.

Cercando a scuola tra i libri e i fogli che si accumulano negli anni negli armadi ho trovato una vecchia scheda sgualcita di una specie di gioco dell’oca, tratta da non so che libro e che ho deciso di rivisitare per far giocare i bambini e familiarizzare con i numeri relativi.

Eccola:

Il gioco è molto facile e intuitivo:

Come si gioca
Si gioca da un minimo di 2 a un massimo di 6 giocatori che si posizionano sulla casella 0, la partenza.
A turno si tirano i dadi, si fa la somma si avanza o si retrocede di tante caselle quante indicate dai dadi.
Es. se un dado presenta –6 e l’altro +3, si retrocede di 3 caselle (-3)
Scopo del gioco
Vince chi arriva per primo alla casella ARRIVO.

Come segnalino ognuno “scova dal suo astuccio” o dal contenitore della classe  un oggettino non troppo grande…temperino…gomma…puntina…batteria….graffetta…

 

Intanto ci si esercita… +3…-2…dove arrivo? Vado avanti e poi indietro oppure faccio addirittura il conto?

Per giocare ho poi costruito i dadi usando dei dadi bianchi comprati online…su un dado son scritti i numeri positivi da +1 a +6 e sull’altro quelli negativi da -1 a -6….e via che comincia il gioco!!!
I dadi si possono anche costruire di cartoncino o modificare dei dadi applicando scotch di carta…

Buon divertimento!

 

 

 

Share

Coding: i pixel in classe 2a e 3a

Dovendo presentare i pixel e i codici necessari ai computer per realizzare le immagini a video in una classe seconda e in una terza, ho dovuto un po’ adattare il lavoro preparato per la precedente classe che era già “pratica” di codici, di macchine e di programmazione , perchè prima di arrivare ai pixel avevamo fatto altri lavori sui codici… 😉

Ho pensato quindi di partire proprio dal facile facile…e quindi dopo aver chiesto loro come farà il computer a farci vedere le immagini, abbiamo provato ad avvicinarne con lo zoom del programma immagini alcune, per vederle da vicino e ci siamo accorte che….ci sono dei quadrettini! Continua a leggere

Share

Numeri relativi..introduzione cl 5a

Per introdurre i numeri relativi in classe 5a stamattina abbiamo giocato al “lancio del pongo”.

Siamo usciti nell’atrio e abbiamo segnato il pavimento con lo nastro di carta per determinare partenza e punto di riferimento messo a 25 piastrelle, per i lanci… Continua a leggere

Share

Ripasso geometria 5a…con lo ZAP!

E oggi ripassiamo geometria….poligoni…quadrilateri…triangoli…
…caratteristiche nomi e calcolo del perimetro…

Un modo divertente c’è…usiamo lo ZAP!

Gioco divertente in cui sul tabellone vengono fissate 24 buste (o anche di più…o di meno) noi utilizziamo quello fatto lo scorso anno..

Ogni busta contiene un biglietto con una PROBABILITA’ o IMPREVISTO…proprio come a Monopoli…posso guadagnare punti…perderne o…avere una seconda opportunità… Continua a leggere

Share

Bonfire Night, classe 5a

Classe 5a abbiamo parlato della ricorrenza del 5 Novembre…a Londra e dintorni si celebra la Guy Fawkes night, detta anche Bonfire Night.

Ogni anno si ricorda il 5 novembre del 1605, giorno in cui un gruppo di cattolici cercarono di assassinare il re protestante Giacomo I d’Inghilterra per sostituirlo con un re cattolico.

Il GUNPOWDER PLOT fallì (si legge /’gʌnpaʊdə plɒt/ e significa “il complotto della polvere da sparo”) e la gente festeggiò il re sopravvissuto all’ attentato con i fuochi d’artificio.

Continua a leggere

Share

Halloween Agamograph, classe 5a

Anche quest’anno è arrivato Halloween….festa amatissima dai bambini e trattata come sempre in correlazione al lavoro svolto in lingua inglese…

Per immagine in classe 5a abbiamo sperimentato un nuovo modo di disegnare…o meglio di vedere un disegno…un’immagine…l’AGAMOGRAPH…

Cosa è un agamograph?
Si tratta di una serie di immagini che cambiano osservandole da angoli differenti.
Questo lavoro prende il nome dello scultore israeliano Yaacov Agam, che nel 1955 viene riconosciuto come uno dei più importanti esponenti del neonato movimento artistico dell’arte cinetica e dell’Op arte (l’optical art) che permette di creare delle illusioni ottiche, tipicamente di movimento, attraverso l’accostamento di alcuni particolari soggetti o sfruttando il colore.

Continua a leggere

Share

What’s the time? ID cards classe 5a

In quinta stiamo ripassando i concetti dello scorso anno, i vocaboli e le strutture apprese.

Abbiamo in adozione Treetops Gold e dobbiamo, prima di cominciare il libro di classe 5a rivedere alcuni concetti che lo scorso anno abbiamo affrontato di corsa…

Soprattutto Meal times  e la dicitura dell’orologio.

Dopo aver ripreso con l’aiuto del libro alcuni vocaboli relativi al cibo e ripassato i vari pasti, siamo passati all’orologio e alla pronuncia e formulazione di frasi che contengano orari…per ora solo ore intere e mezz’ore.

Dopo aver svolto le pagine sul libro ho preparato e dato ai bambini da completare delle Identity Cards in cui dovevano inventare un personaggio, il suo nome, l’età la provenienza e il cibo preferito.In questo modo andiamo a ripassare anche domande e risposte che dovrebbero essere assodate trite e ritrite ma…non si sa mai…

Continua a leggere

Share

Classe 1a, il libricino della carta, tecnologia

Tecnologia, classe 1a…

Introduciamo l’argomento carta guardandoci in giro e scoprendo che la carta la usiamo davvero in tantissimi campi, per compiere tante azioni…tutte diverse…ecco perché ci sono così tanti tipi di carta!

Costruiamo un semplice libricino incollando alcuni pezzi delle “carte” che meglio conosciamo e che usiamo…

Il libricino è anch’esso di carta…la carta per scrivere che usiamo tutti i giorni e l’ha preparato per noi la maestra…

Continua a leggere

Share

Inizia la Code Week! Classe 5a

Oggi 7 ottobre comincia la code week 2017 e per festeggiare l’evento ho preparato alcune attività da proporre ai miei alunni di classe 5a con i quali già lo scorso anno ho  realizzato un bel percorso di coding unplugged….

Per prima cosa ho consegnato una scheda con un messaggio da decifrare e senza dir nulla ho aspettato che capissero da soli cosa fare….ne avevamo fatte altre simili lo scorso anno quindi son partiti a razzo e con entusiasmo…

Continua a leggere

Share

Il mio erbario

Durante le prime settimane di scuola per favorire un graduale inserimento anche e sopratutto ai più piccini organizziamo alcuni giochi, attività e laboratori a classi aperte, in verticale dalla prima alla quinta su un tema scelto ogni anno per tutto il plesso.

Quest’anno il tema è stato l’ambiente e quindi abbiamo pensato anche ad alcuni laboratori a cui i bambini hanno partecipato a rotazione.

Io che notoriamente amo i fiori e le piante, soprattutto per le loro virtù curative, mi sono occupata del laboratorio PIANTE e ho pensato di far realizzare ai bambini un mini-erbario.

Continua a leggere

Share