Papiri Egizi classe 4a

Anche noi abbiamo realizzato i papiri degli Egizi in classe 4a…

Colorati, antichi, che raccontano una storia…ci piacciono molto!

Prima abbiamo osservato la pianta di papiro che stiamo facendo crescere a scuola e abbiamo conosciuto il processo di lavorazione per giungere ai fogli usati dagli antichi egizi.

Siccome noi non possiamo fare il processo originale perchè ci vorrebbero esperienza, tempo e soprattutto moooolto papiro abbiamo pensato di usare qualcosa che richiamasse la struttura e il colore del papiro e che alla fine ci desse un risultato soddisfacente.

Ci servono:
un foglio di cartoncino abbastanza resistente, colla vinilica, acqua, caffè e polvere di caffè e delle garze telate.

Mescoliamo tre quarti di colla vinilica con un quarto di acqua e mezza tazzina di caffè espresso; aggiungiamo anche un cucchiaino di caffè in polvere per dare ancora di più la sensazione di usurato, di antico.

Spennelliamo le garze leggermente sovrapposte tra loro con il composto di colla caffè e acqua facendone due strati ben omogenei e compatti.

 

Ora che abbiamo finito laviamo con molta cura i pennelli per evitare che le setole si induriscano e mettiamo i nostri fogli-papiro ad asciugare per almeno due giorni.

 

Una volta asciutto il papiro è il momento di decorarlo…prima scegliamo un disegno da quelli che la maestra ha trovato in rete e stampato….poi lo copiamo sul papiro usando una carta speciale che davvero noi bambini non conoscevamo…si chiama CARTA CARBONE…come per magia il disegno rimane perfettamente sul foglio sottostante se premiamo bene!

Rifiniamo con la matita le parti che hanno alcuni difetti o non si sono copiate del tutto…ora cominciamo a colorare con i pastelli a cera, meglio se a olio.

Sotto i accanto al disegno abbiamo anche aggiunto il nostro nome scritto con i geroglifici egizi e poi anch’essi colorati.

Ecco i nostri capolavori terminati e con i contorni ripassati con pennarello indelebile nero…bell’effetto vero??????

             

Ecco i disegni in bianco e nero consegnati agli alunni e stampati su foglio a4. I disegni sono stati tutti reperiti in rete in vari siti di disegni da colorare.

Scarica: disegni per papiri

Share

18 pensieri su “Papiri Egizi classe 4a

  1. Silvia

    Cara maestra Marta,
    che bella spiegazione!
    Dovrò fare anche io diversi papiri con dei bambini di 4 elementare
    Volevo chiederti se per colorare la mistura di acqua e colla vinilica fosse possibile utilizzare anche solo il caffè solubile o sia meglio usare il caffè espresso e la polvere di caffè. Ho fatto un tentativo ieri a casa con la polvere del caffè, ma se n’è sciolto pochissimo e mi sono rimasti moltissimi puntini marroni.
    Grazie mille

    Silvia

    Rispondi
    1. MaestraMarta Autore articolo

      Puoi usare quello che vuoi…il caffè in polvere l’ho messo (poco) per accentuare l’effetto di vecchio e rovinato del papiro ma…una volta invece del caffè ho messo solo tempera diluita marrone…tutto va benissimo! Buon lavoro e…fammi sapere! 🙂

      Rispondi
        1. MaestraMarta Autore articolo

          Ciao!
          Il foglio di cartoncino lo metto sotto le garze come sostegno al tutto…
          Buon lavoro…fammi sapere come va! 😉

          Rispondi
  2. Maria

    Voglio utilizzare questa tecnica anch’io ma ho un dubbio: il cartoncino deve restare attaccato al papiro o si deve togliere ?
    Grazie mille

    Rispondi
    1. MaestraMarta Autore articolo

      alla fine il cartoncino rimane dietro il papiro. Io ho scelto di farlo così ma si può fare su un foglio lucido di plastica e staccarlo alla fine.

      Rispondi
  3. antonella

    salve io ho provato a fare le garze ,ma mi risultano poi troppo rigide. come mai?
    troppo duri i fogli di papiro da poterci disegnare sopra.
    grazie

    Rispondi
    1. MaestraMarta Autore articolo

      Ciao i fogli risultano duri è normale perchè la colla vinilica secca e restano duri.
      Io li faccio poi disegnare con la carta carbone e con i pastelli di legno o a cera si colorano bene anche se sono duri.
      Poi passo una spruzzata di fissativo per evitare che il pastello lasci residui.

      Rispondi
      1. antonella

        grazie mille,molto gentile.
        anch’io farò con la carta carbone. in realtà pensavo poi che non venisse bene a disegnare sopra alle garze un po dure e che l’effetto potesse dipendere magari da troppa vinavil
        grazie

        Rispondi
  4. Silvia

    Cara maestra Marta,
    ti ringrazio per aver condiviso questo fantastico lavoro! L’abbiamo appena finito ed è stato veramente divertente per i bambini (ma anche per me! 😀 ). Inoltre è venuto benissimo grazie ai tuoi consigli e alle tue foto.
    Complimenti!
    Silvia

    Rispondi
    1. MaestraMarta Autore articolo

      Ma grazie a te e ai tuoi alunni! Sono contenta che sia piaciuto…io lo faccio da anni ed è sempre un successone!
      Buon lavoro! 😉

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*