Sapientino Regioni e Capoluoghi, classe 5a

In questo Bimestre in Tecnologia in classe 5a ci siamo dedicati ad un’attività interdisciplinare…la costruzione di un SAPIENTINO!

Si comincia col colorare una cartina politica dell’italia in modo che le varie regioni siano ben visibili….alla fine la ritagliamo lasciando meno bianco possibile e la incolliamo al centro di un cartone rigido che abbiamo ricoperto di carta quadrettata…

   

Scriviamo ora il titolo ITALIA in alto seguendo i quadretti, lo coloriamo ed eventualmente mettiamo anche qualche bandiera 🙂

Scriviamo a lato dell’immagine da una parte il nome delle 20 regioni e dall’altra il nome dei 20 relativi capoluoghi di regione…

    

Passaggio successivo ricopririamo il tutto con carta adesiva trasparente, per proteggere il nostro Sapientino e farlo durare molto di più…

Ed ora la parte che ci ha divertito di più…andiamo a praticare tanti fori, in corrispondenza di ogni regione, di ogni scritta di capoluogo o regione, in tutto 60 fori…per farlo usiamo in autonomia un AVVITATORE con punta sottile…ci siamo divertiti tantissimo! 😀

Inseriamo ora un fermacampione in ogni foro praticato…

La parte complessa arriva ora….usando dei fili elettrici, che abbiamo spelato alle estremità, colleghiamo il retro del fermacampione inserito nel foro della scritta della regione con il fermacampione dell’immagine della regione stessa e da lì con un altro filo alla scritta con il capoluogo di regione…. Insomma…non un lavoro semplice ma di precisione e attenzione….

Ora costruiamo i puntatori del sapientino con due pezzetti di filo spelati, due puntalini, il porta lampadina con la lampadina e il porta batteria comprati in un negozio di materiale elettrico e…colleghiamo il tutto…inseriamo poi una batteria da 9 volt nel porta batteria…

E ora dopo aver fissato con una puntina di colla a caldo sul Sapientino il blocco della lampadina proviamo a vedere se funziona tutto…se abbiamo fatto i collegamenti esatti…

Se tutto è corretto puntando ad esempio su Lombardia che è la nostra regione e la scritta Lombardia la lampadina si accende…ma anche se collego la Lombardia a Milano o Milano alla scritta Lombardia….
Il circuito si chiude e la batteria fornisce l’energia alla lampadina! Che spettacolo!

Ci è proprio piaciuto questo lavoro! 😉

L’idea è stata suggerita da una collega che già lo aveva fatto nella sua classe anni fa…sempre attuale e meravigliosa!!! 🙂

 

 

 

Share

11 pensieri su “Sapientino Regioni e Capoluoghi, classe 5a

      1. ALESSIA CAMERIN

        Gentillissima MaestraMarta,
        ritengo questo lavoro molto stimolante da tanti punti di vista e sicuramente lo proporrò ad inizio anno scolastico. Grazie di averlo pubblicato!
        Vorrei cortesemente chiederLe un elenco del materiale utilizzato soprattutto riguardo alla parte elettrica ( nello specifico: che tipologia di filo eletttrico, di lampadina e di puntalini ha ordinato ?), così da poter velocizzare l’acquisto via internet.
        La ringrazio per la disponibilità, saluti Alessia Camerin

        Rispondi
        1. MaestraMarta Autore articolo

          Ecco l’elenco del materiale necessario che anche a me è stato passato da una collega che ha realizzato il Sapientino prima di me…
          Buon lavoro!!!
          – Pile transistor 9v plus
          – Partalampada Volt E10
          – Lampada Inc. G11. E10. 6V 2.1W
          – Cappuccio tubetto 0.5 mm
          – Filo antif. 1×0.5
          – Faston 1.5 (due per ciascun sapientino)
          – Attacchi per le batterie.

          Rispondi
    1. MaestraMarta Autore articolo

      Ada ma sei tu???? L’idea è tua…una ideona che è sempre attuale come dico nel post!
      Grazie mille ancora! 🙂

      Rispondi
      1. Ada

        Marta non sapevo tenessi un blog, è davvero molto bello! Complimenti!!!!!!
        Ero stupita della somiglianza con un mio vecchio lavoro e volevo scoprire se era frutto di semplice telepatia tra colleghi.
        Ottimo lavoro cara Marta!!!!!!!!

        Rispondi
  1. Roberta

    Ciao Marta,
    complimenti! Un laboratorio che lascerà il segno nei bambini!
    Un consiglio.se invece del cartoncino si usasse un foglio di sughero?
    Grazie,
    Roberta

    Rispondi
    1. MaestraMarta Autore articolo

      Ciao Roberta!!! Siiii…è un lavoro che ai ragazzi piace tantissimo!!! Si può realizzare anche per il corpo umano…per le parti del discorso…per geometria e…chi più ne ha più ne metta!
      Per il sughero penso proprio di sì…anzi…è anche più facile da forare….
      Buon lavoro! 🙂

      Rispondi
    2. Maestra Santy

      Bellissimo lavoro!
      Il mio primo sapientino l’ho costruito alle medie ( primi anni ’90) presentando proprio regioni e capoluoghi!
      Anche io lo propongo sempre in classe 5; ho avuto fino ad ora 4 quinte nei mei 19 anni di insegnamento ma ho sempre insegnato matematica e scienze quindi il sapientino l’ho progettato per argomenti di matematica e di scienze 🙂

      Si puo usare anche una scatola delle scarpe o quella per la pizza

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*