Archivi tag: addizioni

Prime addizioni con la scala dei numeri, classe 1a

Da mesi ormai lavoriamo sui numeri e il loro ordinamento, precedente, successivo, maggiore, minore, numeri compresi tra…e siamo diventati proprio bravi e velocissimi!

Usiamo le nostre carte giganti fino a 20 e anche le carte che ognuno ha e può usare anche a casa.

   

Ora è il momento di cominciare con i primi calcoli, con le addizioni….necessità che è sorta dal contare i due mazzi di carte che ognuno aveva e verificare che ci fossero tutte….sapere quante sono in tutto e quindi quante ne abbiamo a disposizione per contare, confrontare e ordinare i numeri…
“Il mazzo blu ha 10 carte e quello Rosso? Mettiamoli insieme…quante carte dovremmo avere?”

 

Ci siamo chiesti “Come fare?”
“Bisogna andare avanti a contare!” Ha detto qualcuno….
“Sì ma…avanti da dove?”
“Dal numero da cui siamo partiti…ad esempio…se ho già 8 carte continuo dall’8 e vado avanti!”

Abbiamo provato un po’ sul pavimento, sulla nostra scala dei numeri, un po’ sul banco con la linea che abbiamo  incollato, qualcuno con le dita e qualcuno che già…a detta sua “Lo faccio a mente maestra!”

E dopo esserci divertiti un po’ e aver sperimentato abbiamo iniziato a giocare con le carte…estraiamo due carte, scriviamo il primo numero e contiamo in avanti di quanto indicato dal secondo numero….
“Maestra….ma da dove parto?” “Io non mi ricordo dove sono partito!” “ma era un 2 o un 3?”

Urge una soluzione…come potremmo fare? Dobbiamo trovare il modo di tenere il segno e fare un passo alla volta in avanti come facevamo sul pavimento, come nel gioco dell’oca…

Ho pensato allora di costruire una SCALA dei numeri per contare, adattando un artefatto che avevo trovato con la collega Lucia in Pinterest e che ci era piaciuto…

Si tratta di una scala da 0 a 20 plastificata , si praticano due buchini in cima e in fondo (io l’ho fatto con un piccolo cacciavite a croce), si infila uno spago, un nastro un filo , nel quale si inserisce un bottone oppure una perlina, una pallina, insomma qualcosa che possa esserci utile per tenere il segno e poi di annoda facendolo passare nel secondo foro.
Io ho trovato nell’ “archivio” bottoni di mia mamma questi bottoncini rossi tutti uguali che facevano proprio al caso mio… ;)…al lavoro!

 

Ed eccola qua…accolta in modo entusiastico dai miei piccoli alunni che subito l’hanno apprezzata e ritenuta utile con tanto di “Brava maestra, bella idea!” 
“Adesso chi che riesco a tenere il segno!”
“Adesso ho capito da che parte si va avanti…e dove cominciare!”
e le bimbe più “stilose” hanno anche detto…“Bello questo colore pastello!!!”

E poi abbiamo ripreso le nostre carte (due mazzi uno rosso e uno blu da 1 a 20) e abbiamo incominciato a fare le nostre prime addizioni usando la nuova Scala dei numeri

Si estrae una carta, si scrive il numero seguito dal segno + “che vuole dire aggiungere, andare avanti, contare in avanti, far diventare di più…”, si estrae la seconda carta e si scrive il numero….poi si posiziona il bottoncino della nostra scala sul primo numero e lo si sposta in avanti di tanti numeri quanti ne indica la seconda carta…

Ci piace fare le addizioni così…anche se qualcuno magari preferisce farle con le dita o addirittura “a mente” se serve aiuto possiamo usare questa che qualcuno ha già ribattezzato “la scala….MOBILE”!!!! 😉

Ecco il file della scala dei numeri da stampare e plastificare…

Share

Forme, valori e numeri…classe 1a

In questo periodo abbiamo giocato e contato con le forme…

In una bella scatolina la maestra ci ha portato tante formine di plastica diverse anche per colore…
C’erano cerchi grandi e piccoli, triangolini e quadrati…

La maestra ha detto che potevamo usarle per formare i numeri e a noi è sembrato strano…abbiamo quindi provato a manipolarle e pensare come formare i numeri?

Abbiamo iniziato a prenderne due o tre a caso e a chiederci…che numero sarà? Siccome sono 5 forme sarà il numero 5?…oppure come fare? Ci abbiamo ragionato un po’….
Finché qualcuno ha detto… “Beh…dipende quanto valgono! Non possono valere uguale visto che sono diverse!!!!” Evviva!!!!! Proprio così!!!!

Ma allora quanto valgono? C’è scritto da qualche parte? Qualcuno ce lo dice o possiamo deciderlo noi? Possiamo e quindi facciamolo….

“Maestra facciamo che il cerchio piccolino che è il più piccolo vale 1! Ma anche gli altri…tutti….anche se hanno colori diversi…

Quindi il cerchio grande possiamo fare che vale due…il triangolo che ha tre punte possiamo fare che vale 3 e il quadrato che ha 4 lati possiamo farlo valere 4….CI PIACE!!!!!

Riportiamo sul quaderno i valori di ogni forma per ricordarceli…e…
poi proviamo a mettere alcune forme sul banco e vedere di che numero si tratta!!!!

 

Abbiamo poi cominciato a scoprire i numeri con un gioco…le prima volte lo abbiamo fatto tutti insieme pi da soli…

La maestra passava tra i banchi e ci dava alcune forme…prima solo due alla volta, poi tre e alla fine anche 4…e noi dovevamo rappresentarle sul quaderno, segnare per ogni forma il valore con i punti e poi contare i punti per scoprire il numero! Chi divertimento!!!
Qualcuno era davvero velocissimo!!!!

    

La volta dopo invece, visto che ormai eravamo esperti abbiamo fatto un gioco più difficile….

La maestra ci diceva un numero da formare e noi, a coppie, lavorando con il compagno di banco dovevamo trovare un modo per formarlo…ricordandoci il VALORE di ogni forma…

Abbiamo cominciato insieme trovando alcuni modi per fare il numero 5...

  

Siamo poi passati a numeri più difficili…il 7…il 10…il 9…..ci abbiamo preso gusto!!!
E siamo bravissimi!!!
Formiamo il numero sul banco con le forme, chiamiamo la maestra a verificare che sia giusto, quando tutti han trovato un modo lo registriamo sul quaderno…
Questo gioco lo abbiamo fatto per alcuni giorni…ci piace!!!!

Ecco tanti modi per fare 10

Per fare 8

E il 9…

Abbiamo man mano registrato sul quaderno questa volta usando il segno + e =

E infine il giochino della maestra…ci disegna alla lavagna alcune forme, noi le copiamo e SCOPRIAMO il numero!!! 😉

Share

Scriviamo messaggi segreti-classe 2a

Vi ricordate i messaggi segreti con chiave di lettura per aiutare i bambini a esercitare il calcolo orale?
Ogni giorno mi chiedono un nuovo messaggio, almeno una parola…si divertono e oggi ho presentato loro l’ennesimo messaggio in cui chiedevo loro di scrivere sul loro quaderno le quattro numerazioni imparate (del 2, 3, 5 e 10)

(testo messaggio soluzione: SCRIVI TUTTE LE QUATTRO NUMERAZIONI)

Continua a leggere

Share

Operazioni veloci entro il 100: I messaggi segreti

In classe seconda è importante diventare veloci nei calcoli avanti e indietro entro il cento… Ogni giorno do ai miei alunni alcune operazioni da eseguire ma…sono noiose e fini a se stesse…quindi ho escogitato il sistema dei messaggi segreti!

Ho dato ai bambini la  “Chiave di Lettura” dei messaggi segreti che hanno incollato nell’ultima pagina del quaderno in modo che sia velocemente reperibile e questa servirà per la decodifica dei “Cartigli“….

Continua a leggere

Share

Lo zoo dei numeri Erickson

Durante le vacanze mi dò alla lettura e alla ricerca  di testi nuovi, o vecchi ma interessanti e utili.
Mi sono imbattuta in questo…incuriosita dal titolo l’ho acquistato e…meraviglia!!!

LO ZOO DEI NUMERI Ed. Erickson

Lo zoo dei numeri di Erickson  “propone una serie di divertenti schede operative che combinano esercizi matematici, accattivanti illustrazioni e situazioni ispirate al mondo animale. I bambini possono così allenarsi con i calcoli, consolidando competenze e automatizzando procedure, grazie alla semplicità e all’originalità dei materiali che stimolano la curiosità, attivano la concentrazione e mantengono alti l’impegno e la motivazione.
Le attività, organizzate per tipo di operazione e di consegna, prevedono due diversi livelli di difficoltà, nel rispetto dei tempi di apprendimento individuali. Di ogni scheda sono fornite due versioni, la prima con i numeri fino a 20 e la seconda con i numeri fino a 100, che permettono di differenziare gli esercizi a seconda delle esigenze degli alunni.”
(dal sito Erickson)

E…sapete una cosa??? E’ VERO!!!!! Bello davvero!!!

Share