Accoglienza in classe 3a con Guizzino

Come ogni anno, anche quest’anno un po’ speciale, abbiamo voluto con le colleghe preparare un lavoro di accoglienza per la prima settimana di scuola che coinvolgesse i ragazzi non solo dal punto di vista scolastico, ma che li facesse parlare e riflettere un pochino riguardo alle loro emozioni soprattutto in un periodo così delicato come quello che abbiamo appena vissuto che stiamo continuando a vivere.

Con i bambini di classe 3a abbiamo guardato il film “Inside out” e da quello analizzato una per una le varie emozioni che ne sono scaturite: gioia, tristezza, rabbia, calma, e per ultimo abbiamo trattato la paura e approfondito con la storia di Guizzino di Lionni.


Si presta moltissimo non solo per riflettere sulla paura sulla morte e abbandono ma anche per parlare del sostegno del gruppo dello stare insieme e del mettercela tutta per riuscire a risolvere una situazione impegnativa proprio come ha fatto Guizzino con i suoi amici pesciolini e come dovremo fare noi…

Anche il lavoro di matematica è stato a tema Guizzino…

Dopo la lettura subito abbiamo trovato un messaggio segreto del nostro amico Guizzino che risolto ci dava il benvenuto in classe terza. Partendo da lì abbiamo poi ricostruito una sagoma di Guizzino a quadretti che abbiamo voluto riportare anche come fosse un codice in pixel art utilizzando le perline stirabili.

 

Sul nostro cammino abbiamo poi incontrato un banco di pesciolini tutti messi nella loro posizione per formare un grande pesce spaventatore di  tonni con a capo il nostro amico Guzzino ma…. quanti sono i pesci?
Per scoprirlo ci siamo buttati a capofitto e ognuno di noi ha cercato delle strategie che potessero aiutarci a scoprire il numero esatto dei pesciolini.
C’era chi contava uno a uno, chi colorava i pesci, chi scriveva sui pesci i numeri, chi raggruppava secondo le parti del corpo del pesce, chi invece raggruppava per gruppetti omogenei per 5 per 10 per 20…

Dopo un primo momento di assoluta libertà ci siamo fermati e abbiamo iniziato a confrontare i nostri risultati….accidenti erano tutti diversi!!!

Come mai?? Cos’era successo? Probabilmente le nostre strategie di conteggio non si erano rivelate efficaci…
Ci siamo confrontati, abbiamo parlato, e ci siamo ricordati dei conteggi fatti lo scorso anno con i tappi, le cannucce, la pastina e allora…. ecco l’illuminazione… facciamo gruppi di 10 pesciolini e finalmente siamo riusciti a contare i nostri 179 pesci che formano il banco di pesciolini capitanato da Guizzino!!!

La nostra accoglienza matematica di Guizzino è continuata con la pesca di Guizzino...un gioco pensato visto che si parla di mare…….
Ci siamo trasferiti in uno spazio più ampio, nella Palestrina in cui ognuno di noi aveva il suo posto assegnato all’interno di un cerchio.
Abbiamo costruito la nostra artigianale e rudimentale canna da pesca con un pennarello o una matita, un pezzo di filo e una calamita annodata in fondo…

A turno ognuno di noi pescava un pesce dal pavimento…con la calamita della canna da pesca, i pesci infatti erano stampati e ritagliati e su ognuno era stato infilato un fermaglio…
Sul dorso del pesce si nascondeva un numero….”Mascherato” in vario modo…addizioni, sottrazioni e moltiplicazioni scomposizioni, numeri romani, ecc…
Si pesca un pesce, si scrive l’operazione sul quaderno, si risolve, si ritaglia e incolla il pesce…

     

Una volta che tutti i pesci sono stati pescati, abbiamo sistemato i risultati all’interno della griglia dei numeri 0-99 ricordandoci delle regolarità, dei riferimenti, delle colonne e delle righe come facevamo il durante lo scorso anno scolastico…un bellissimo ripasso anche questo…

A turno ognuno di noi diceva il numero mascherato celato dietro al pesce, e il relativo risultato e veniva alla LIM a scoprire man mano i vari numeri all’interno della griglia…intanto sul quaderno ognuno riempiva una sua griglia

Abbiamo poi proseguito con alcune attività sulla moltiplicazione per ripassare…un simpatico pesce da colorare eseguendo le  moltiplicazioni e un gioco individuale con i dadi…si lanciano due dai, si moltiplicano tra loro e si colora un quadretto relativo al risultato nella scheda…

 

Ci siamo divertiti tanto abbiamo giocato tanto e direi che per noi Guizzino ora non ha alcun segreto!

La griglia 0-99 interattiva la trovate scaricabile qui…

Ecco invece i file del messaggio segreto, dei pesciolini da contare e dei pesci per la pesca su cui potete scrivere i numeri mascherati , il pesce delle moltiplicazioni e il gioco dei dadi…buon divertimento con il nostro amico Guizzino!!!

2 pensieri su “Accoglienza in classe 3a con Guizzino

  1. daniela

    Un immenso grazie di cuore, maestra Marta, per tutte le meravigliose attività che fa e mette a disposizione. Lei è una fonte inesauribile di idee, mitica! Si vede subito l’amore che ha per questo lavoro, fortunati i suoi bambini, lavorare con lei deve essere meraviglioso! Arrivederci e di nuovo grazieeeee!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*