Archivi autore: MaestraMarta

Operazioni e pixel sulla griglia 0-99, classe 2a

Sempre sulla griglia dei numeri 0-99 ora che sappiamo bene spostarci in alto e basso, destra e sinistra cominciamo a calcolare….come???

Spostandoci sulla griglia di decine e unità per—per raggiungere il risultato..

Per far questo ho preparato una attività diverte te e stimolante cha ai bambini piace sempre…operazioni e coloritura di quadretti per formare disegni in pixel

Il primo lo abbiamo fatto insieme…ho dato la scheda con operazioni e numeri “mascherati” l’abbiamo letta e interpretata poi abbiamo cominciato uno alla volta a risolvere a pensare, a condividere strategie… e man mano coloravamo i quadretti…io alla LIM mettendo rettangoli sulle caselline di una griglia proiettata semplicemente come immagine…
Era un bellissimo pupazzo di neve!!!

 

Da soli…un altro giorno…abbiamo scoperto l’ape

In questo modo abbiamo sperimentato e provato modi e strategie, contato e trovando strade diverse, codificato e decodificato e soprattutto ci è piaciuto molto!!!!

Ecco la scheda con ape pupazzo di neve e anche il cane (che non ho documentato) con i rispettivi codici per colorare… ho messo anche le soluzioni e due tipi di griglie una piccola e una media da consegnare a bambini…
Buon lavoro!!!

Tra i miglior Blog di didattici Italiani 2020…Grazie Twinkl

E proprio oggi Twinkl Italia ha pubblicato sul sito quelli che per loro sono “I MIGLIORI BLOG DDIDATTICI ITALIANI” e…c’è anche MaestraMarta!!!!

Naturalmente sono molto onorata e grata a Twinkl ma soprattutto a tutti voi e ai colleghi che con me condividono l’entusiasmo e l’amore per l’insegnamento!!!!
GRAZIE GRAZIE GRAZIE 🙂

Detective della griglia, classe 2a

In questi giorni abbiamo cominciato a conoscere ed esplorare la griglia dei numeri 0-99…

Trovo molto utile questa griglia perchè comprende anche lo 0 che è molto importante e perchè ogni riga contiene tutti i numeri composti con quella data decina…Riferimenti li potete trovare qui sul sito Aral Early Algebra.

Come dei provetti detective l’abbiamo guardata, cercando di capire cosa fosse e a cosa servisse….l’abbiamo manipolata, osservata e “giocata” cercando di capire dove mettere le varie tessere con i numeri sulla grande griglia di cartone auto prodotta dalla maestra Marta con un cartone quasi quadrato, nastro adesivo e bottoni di velcro su cui abbiamo incollando i numeri plastificati…

Questa griglia fai da te è molto versatile…nel senso che si può anche partire da 1 e arrivare a 100 per notare somiglianze, differenze, regolarità magari diverse????
Il file che vi allego con i numeri infatti li comprende da 0 a 100 e anche alcune caselle vuote per….magari partire da 3…o da 4 …o da 7 e vedere cosa succede….

 

Ecco il file dei  numeri da stampare e plastificare

Ho anche preparato, per giocarci un po’, una griglia interattiva…è un semplice PowerPoint per scoprire piano piano i numeri della griglia….

  

La potete trovare qui…

Abbiamo anche giocato ai veri detective…esplorando con la nostra bellissima LENTE da griglia …per scovare i numeri…

Indaghiamoscopriamo….quale numero starà sopra? Quale sotto? E a destra e sinistra?
Scopriamo la regola…contiamo e verifichiamo aprendo le caselline!!!
MISTERO RISOLTO!!!!

Ecco il file della LENTE…io l’ho stampata su cartoncino un po’ pesante…per ogni bimbo poi ho tagliato il quadretto centrale e i bordi delle altre caselle in modo da formare delle caselline apribili…oltre alla lente trovate la griglia che ci sta giusta giusta sotto le caselline…
BUONE INDAGINI AI VOSTRI DETECTIVE!!!!

 

Halloween Math, i mostri ripieni, classe 2a e 3a

Per questo Halloween ho preparato per i miei alunni di classe 2a e 3a primaria…. I MOSTRI RIPIENI!!!!…o almeno da riempire… 😉

Ho visto l’idea in Instagram in un post di  “From the pond” e  mi ha subito colpito….

Questa attività infatti è molto in linea con il lavoro che sto svolgendo in classe, così dopo aver cercato in rete alcune immagini di  mostri da colorare, le ho adattate per costruire mostri con la pancia a forma di griglia con 100 quadrettini…da completare!

Per la classe 2a ho ritagliato la griglia dei numeri 0-99 che poi i bambini hanno ricostruito nella pancia del mostro e colorato il mostro…qualcuno gli ha dato anche un nome!

Per i bambini di classe terza invece ho ritagliato e fatto ricostruire la tavola pitagorica…così come conosciuta sull’isola delle tabelline….partendo da 1×1 fino a 10×10..

  stessi mostri…diverso ripieno!!!!

E’ stato divertente realizzarli e poi colorarli a piacimento!

Ecco il file dei mostri da “riempire” e delle due griglie…quella con i numeri 0-99 e la tavola pitagorica che ci stanno giuste giuste nei loro pancioni!

HAPPY HALLOWEEN!!!!

 

#100rodari Festeggiamo Gianni Rodari in 2a e 3a

E anche noi abbiamo festeggiato in seconda e terza primaria il centesimo anniversario della nascita di Gianni Rodari

“Giovanni Rodari, detto Gianni (Omegna, 23 ottobre 1920 – Roma, 14 aprile 1980), è stato uno scrittore, pedagogista, giornalista, poeta e partigiano italiano, specializzato in letteratura per l’infanzia e tradotto in molte lingue. Unico scrittore italiano ad aver vinto il prestigioso Premio Hans Christian Andersen nel 1970, fu uno fra i maggiori interpreti del tema “fantastico” nonché, grazie alla Grammatica della fantasia del 1973, sua opera principale, uno fra i principali teorici dell’arte di inventare storie.” (da Wikipedia)

Grazie anche alle mie fantastiche colleghe abbiamo fatto un lavoro di squadra, condividendo in classe alcune informazioni sull’autore e sul perché si celebra la giornata….

In lingua sono stati realizzate alcune attività di lettura, di comprensione, invenzione di parole, di storie, analisi dei testi …tratti da alcuni dei suoi libri più conosciuti….

     

Anche in matematica ci siamo divertiti leggendo alcune filastrocche e storielle…con i numeri!!!

In matematica in 3a abbiamo letto “Inventiamo i numeri” , abbiamo riso, ci abbiamo ragionato, abbiamo provato anche noi a inventare numeri e una tabellina strampalata proprio come ha fatto Gianni Rodari….

 

In classe 2a, dopo aver letto “L’ avventura dello Zero” abbiamo parlato dell’accoppiata 1 e 0… Se l’automobile la guida lo zero diventa 10, tutti e due diventano importanti e tutti li rispettano… Ma se a guidare fosse stato l’uno non sarebbe cambiato il valore del numero 1…nemmeno quello dello zero…

“Maestra è tutta una questione di posizione!”

     

Una bimba mi ha detto a un certo punto…“…ma maestra povero zero… perché era triste?  lui è importantissimo,  è la cifra più importante di tutte…serve in tantissime cose!!!!”  e hanno iniziato ad elencarle per cui io ho preso nota….della loro riflessione sull’importanza dello Zero…a cosa serve…dove lo usiamo…dove lo troviamo nella vita quotidiana…e che mondo sarebbe senza lo Zero

I bambini come sempre sono stati bravissimi mi hanno sorpreso e lasciato a bocca aperta nel trovare tantissimi usi della vita quotidiana in cui è necessario assolutamente l’uso dello zero…

Abbiamo poi formato numeri associando cifre scritte sui tappi (ognuno il suo kit personale…) spostando lo zero di qui e di là e vedendo come cambiava…che numero diventerà?

Qualcuno addirittura è riuscito a formare numeri altissimi… 😉

Bellissima celebrazione e bellissime riflessioni!!!! Grazie GIanni Rodari!!!!

Vi allego i file con le due schede che ci hanno guidato nel lavoro di oggi…quella dell’Inventare i numeri di 3a e quella dell’Avventura dello Zero di classe 2a.

Accoglienza matematica con…Pezzettino, classe 2a

Dopo una prima settimana dedicata all’accoglienza in generale parlando di emozioni di ritorno a scuola ed è la bellezza di ritrovarci insieme ai nostri compagni seppur con tutte le norme di sicurezza vigenti, abbiamo iniziato anche l’attività di matematica.

Per il ripasso quest’anno ho pensato di farmi guidare dalla storia di Pezzettino
che a me piace moltissimo e che penso si presti molto bene per tante attività…
https://amzn.to/3j3YQA8

Abbiamo sfogliato il libro è guardato un filmato che ce lo raccontava.

Ognuno di noi ha dato una sua interpretazione e tutti alla fine eravamo concordi nel dire che siamo un po’ tutti pezzettino qualche volta ci sentiamo parte di qualcun altro…. non sappiamo bene chi siamo ma poi alla fine sempre ci accorgiamo che andiamo bene proprio ed esattamente come siamo….

Abbiamo dunque aperto le nostre scatole matematiche, che sono state preparate nei giorni precedenti l’inizio della scuola, all’interno delle quali abbiamo trovato tanti pezzettini di carta colorati, dei bicchierini di plastica, e della pastina racchiusa all’interno di un sacchetto..

Cosa farne? Naturalmente qualcuno aveva già capito il mio intento e ha detto subito “Contiamo i pezzettini…. siamo in matematica!!! Vediamo quanti ne ha ciascuno di noi e se sono tutti la stessa quantità!”

E allora via ognuno ha iniziato a contare i suoi pezzettini, memore di tutti i lavori fatti lo scorso anno scolastico, sia in presenza con le ghiande, le cannucce e la pastina, ma anche a distanza con tutti gli oggetti che ognuno ha contato a casa: macchinine, pasta, patatine, costruzioni, cialde del caffè, biscotti, bottoni, maccheroni……

I bicchierini subito hanno suggerito di fare dei gruppetti…qualcuno l’ha fatto per colore, qualcuno a caso, qualcuno ha riempito tutti i bicchierini con i pezzettini contandoli ad uno ad uno….

 

Alla fine però non eravamo sicuri di aver contato bene i nostri pezzettini….
C’era bisogno di una riflessione e di una strategia comune!!!
“…raggruppiamo per 10!” ha suggerito qualcuno “e mettiamo in ogni bicchiere 10 pezzettini anche se non sono dello stesso colore!”

Ognuno di noi in questo modo ha potuto sapere quanti pezzettini aveva a disposizione quante decine cioè gruppi da 10 i pezzettini e quante unità cioè quanti pezzettini rimanevano sciolti dopo aver fatto tutti i gruppi da 10…

Ma sono tantissimi! Cosa posso farci ora?
Costruiamo il nostro Pezzettino ognuno di noi sceglie il numero di pezzetti che vuole, lo incolla sul quaderno, e costruisce un suo personaggio al quale poi sarà dato un suo nome…tipo quello che…

Dopo aver fatto ciò ci siamo chiesti quanti pezzettini avevamo usato per costruire il nostro Pezzettino sul quaderno.
Un bambino subito mi ha detto ” Maestra questa volta non possiamo raggruppare nei bicchierini per contarli perché sono incollati!!!”
Come fare?

Qualcuno ha suggerito subito di mettere un dito sul primo pezzettino e di continuare a contare gli altri….abbiamo provato ma ci si confondeva….
Qualcun altro ha suggerito di contare prima tutti quelli rossi poi tutti quelli verdi poi tutti Quelli gialli e poi metterli insieme ma…in alcuni casi i conti non erano poi così facili!
Finalmente qualcuno ha suggerito di appoggiare un maccheroncino (che avevamo nella scatola pronti all’uso…) su ogni pezzettino di carta e alla fine contare quelli raggruppandoli nei bicchierini e…..Funziona!
In questo modo ognuno di noi ha potuto sapere quanti pezzettini ha usato per realizzare il suo Pezzettino.

Allo stesso modo abbiamo contato quanti pezzettini erano stati usati nel libro per formare alcuni dei personaggi…

Ecco la scheda con i personaggi da contare:

Con i pezzettini avanzati abbiamo realizzato il Pezzettino di classe.
Ognuno di noi sceglieva quattro pezzettini tra quelli avanzati, segnava sul quaderno il colore dei pezzettini prescelti e a turno li incollava sul cartellone generale.
Alla fine di questo lavoro abbiamo dato il nome al Pezzettino di classe lo abbiamo chiamato quello che salta perché sembrava proprio che stesse saltando su una gamba sola.

   

Seguendo poi l’idea della mia amica maestra Sabrina abbiamo costruito un istogramma per vedere quali erano state le scelte di colore che avevamo effettuato, qual era il colore più scelto, il meno scelto e quale differenza o confronto potevamo fare fra i vari colori che erano stati usati: ognuno diceva i suoi e mettevamo un quadrettino sulla colonna….poi abbiamo contati il totale dei pezzettini dei vari colori…
La riflessione è stata molto interessante ecco le nostre conclusioni guardando l’istogramma:

 

Questo lavoro su Pezzettino ha offerto molti spunti di lavoro e ci è piaciuto moltissimo!!! 🙂

Gioco Interattivo “Siamo di nuovo insieme”

Per un rientro soft a scuola, nei primi giorni come di consueto nella mia scuola,  faremo alcune attività di accoglienza, e anche di conoscenza reciproca visto che abbiamo alcuni alunni nuovi…ma quest’anno sarà un’accoglienza un po’ diversa…

Abbiamo già preparato l’atrio, addobbato (per quanto possibile) le aule e pensato ad alcuni giochi e attività che si possano fare…mantenendo la giusta distanza

Per parlare di noi, delle nostre vacanze delle nostre emozioni delle nostre aspettative…io le mie colleghe abbiamo pensato di fare insieme in classe seconda e terza, una sorta di gioco dell’oca🦆🎲🧒👧👪…

Proietteremo il tabellone alla Lim e ne daremo una copia stampata a ogni bambino in modo che ciascuno, sul suo banco col suo materiale, possa giocare e segnare il suo percorso

Il gioco è interattivo perchè ogni casella nascone un’azione o un racconto: si parlerà di noi…di pregi, di difetti, di aspettative, di racconti, di scoperte, di viaggi……🥰👪😜
Il dado verrà lanciato virtualmente alla Lim…con una delle varie web app che mettono a disposizione tale servizio…ad esempio…

https://it.piliapp.com/random/dice/
http://www.tiradadi.it/

 

Ecco quindi il gioco che condivido volentieri con voi…è realizzato con PowerPoint per cui per aprirlo ci vuole quel programma o un visualizzatore….

Buona accoglienza, buon anno scolastico e….fatemi sapere come va!!!!

 

Gioco interattivo con le tessere del domino, classe 2a

Navigando in rete si trovano spesso attività e idee divertenti ed accattivanti alle quali attingo volentieri e a piene mani…

E…così ho creato questo gioco per la mia futura classe 2a…per ripassare divertendosi…

 

 

Sul profilo Instagram di @cintaandco è stata pubblicata questa fotografia con il gioco di associazione di quantità con le tessere del domino e subito mi è venuta l’idea di realizzarne una versione interattiva…pensando alla possibilità di lavorare da soli, col giusto distanziamento e (speriamo di no!!!) anche da casa nel caso si arrivasse a quello…

 

Ho pensato di realizzare il gioco diviso in due parti...la prima in cui i bambini leggono i numeri delle tessere del domino (lo stesso numero è scritto in modi diversi, con palline associate in modo diverso) e cliccano sulla casetta di appartenenza…se cliccano in un  posto sbagliato ci sarà un segnale acustico di errore, se sarà esatto si proseguirà nel gioco…

Prima le casette sono di numeri più bassi e poi diventano più alti…

Nella seconda parte invece i bambini devono scoprire la tessera che è stata inserita nella casetta sbagliata e cliccarci sopra….anche qui se cliccano sbagliando il gioco rimanda un segnale di errore, se invece è corretto si prosegue nel gioco…

Vi metto di seguito un link a una preview, se volete provare a vedere di cosa si tratta e come è il gioco…con alcune precisazioni:

– la preview non è l’ultimissima versione x cui magari qualcosa è diverso…
– con questa versione condivisa dal mio drive non vengono salvati i suoni e i link alle varie casette ma ogni click funziona….vi assicuro che nella versione scaricabile non si procede se non cliccando sulla risposta esatta
– E’ possibile che questa visualizzazione appaia con colori o forme non perfettamente uguali alla versione scaricabile…

Insomma…E’ SOLO PER FARVI VEDERE DI COSA SI TRATTA…ECCOLA…

A me questa idea è piaciuta subito molto e ringrazio anche la mia casa amica maestra Sabrina che oltre ad averla condivisa con me mi ha fatto da consulente e collaudatrice nella creazione…

Ecco la versione scaricabile in PRESENTAZIONE di POWERPOINT…
(per cui serve aver installato PowerPoint o un suo visualizzatore…oppure linkarlo dal drive come ho fatto io sopra…con le limitazioni che vi ho detto…e sui tablet funziona solo con una app di visualizzazione di presentazioni….)

Io lo userò i primi giorni per tornare divertendoci…o insieme alla lim (sanificando le dita prima di toccarla…) o al pc personale (sanificandolo dopo l’uso…) o come compito …tanto sono diventati tutti dei maghetti della tecnologia…appoggiandolo magari sul sito come ho fatto sopra…se riesco a risolvere quei problemini di cui vi ho accennato….(a proposito se qualcuno sa come fare….me lo scriva nei commenti! 😉

Vi svelo un segreto….ora lo sto pensando anche per la terza…con le dovute modifiche… 🙂

Buon lavoro e…fatemi sapere come va e se è piaciuto!!!! 😉

Saluto in pixel…classe 2a

Ultimo invio…ultima attività per questo strano anno scolastico…

Un saluto in pixel…con risultato delle numerazioni che fino ad ora abbiamo incontrato…1 2 3 4 5  e 10…

Ecco il file in PDF

A TUTTI BUONA FINE ANNO SCOLASTICO!!! 😉

 

Salutiamoci con un gioco, classe 1a

E anche questo strano stranissimo anno scolastico se ne è andato…ci lascia l’amarezza di non aver assaporato il bello del condividere, dello scambiarci, dell’aiutarci e del confortarci…ma anche del suggerici a volte….che male non fa! 😉

Per concludere in bellezza abbiamo sentito la necessità di rivederci!
(noi abbiamo scelto di non fare lezioni sincrone con i bimbi di 1a)
Questa mattina
ci siamo visti,  finalmente per un saluto finale e un gioco insieme…una sorta di gioco dell’oca con quiz di un po’ tutte le materie…

Abbiamo suddiviso i bambini in due squadre, i LEONI e le VOLPI e chiesto loro di preparare in anticipo una sorta di fascia con il simbolo della loro squadra, abbiamo mandato esempi e chiesto di indossarla in occasione della diretta…

 

E all’appuntamento eccoli lì…tutti presenti e sorridenti con la fascia indossata…
non sono bellissimi??????

Comunicazioni di servizio varie..sempre le solite…spegnete i microfoni, alzate la mano se volete parlare, attivate microfono SOLO se la maestra vi chiama…

Si tira il dado per veder chi inizia prima…e poi via…la maestra chiama a turno uno per squadra che tira il dado, e un altro che risponde al quiz…ci sono caselle con domande di lingua, di matematica, storia, geografia, scienze inglese e religione…ma poi si divaga anche e si approfondisce con altre domande collegate… 🙂
Chi arriva al punto di domanda deve rispondere a una domanda speciale…pensata da un bimbo della squadra avversaria!

In un batter d’occhio la squadra delle VOLPI arriva al traguardo e VINCE la sfida…ma si prosegue con i leoni che dopo poco giungono anche loro….

Grandi festeggiamenti, applausi e versi di animali…a proposito…la volpe…come fa?????? Nessuno lo sa…si cerca online…si ascolta e la si imita… 😉

Che divertimento….due ore in allegria…sì perchè dopo il gioco abbiamo raccontato barzellette e aneddoti, avventure nella natura e stramberie che ci sono capitate…con una promessa finale:    CI RIABBRACCIAMO A SETTEMBRE!!!!!

Vi metto il file jpg del gioco vuoto se qualcuno volesse cambiare le domande…