In 2a… iniziamo con Bubal

Dopo un breve ripasso di accoglienza in classe seconda abbiamo letto la storia di Bubal e della sua grande invenzione…scritto dalla fantastica Anna Cerasoli…

Abbiamo innanzitutto cominciato a leggerla e a conoscerla, fino ad arrivare a scoprire il suo grande problema…
Bubal non voleva far uscire le pecore dal recinto anche se avevano molta fame e belavano giorno e notte perchè aveva paura di perderne qualcuna…

Cerchiamo insieme a Bubal una soluzione al suo problema…
Abbiamo lavorato e riflettuto a coppie poi abbiamo raccolto le nostre risposte, e abbiamo continuato a leggere il libro per scoprire la soluzione di Bubal

  

Bubal faceva dei segni…una X per indicare 10 pecore, una V per indicare 5 pecore e una I per indicare una pecora!!! Wow…geniale! Le nostre mani sono il primo strumento per contare…anche noi abbiamo imparato così da piccoli…
Ma quindi? Quante sono le pecore di BUbal? Contiamo seguendo i segni e il codice…

 

Che divertente!!!!!

Abbiamo fatto alcuni lavoro di conteggio codifica e decodifica di messaggi prendendo  le schede dal sito del Maestro Alessandro e ci siamo divertiti un mondo usando il codice di Bubal!!!!

Qualcuno di noi si è ricordato che questi simboli li ha già visti….in chiesa, sui monumenti, sull’orologio della nonna….e ecco che ci agganciamo…sono i numeri Romani…i romani usavano questi simboli per contare…cerchiamo alcune immagini e vediamo se riusciamo a capire che numero è….

Abbiamo anche realizzato con gli origami un coloratissimo cartellone con tutte le 87 pecore di Bubal…prendendo spunto dal sito Schoolmate…ecco qui le fasi concitate di piegatura e incollaggio…in modo che a colpo d’occhio si capisse che le pecore sono 87….8 file da 10 pecore e 7 pecore sciolte….

 

Abbiamo registrato quanto fatto sul quaderno:

E quindi ci siamo chiesti..ma…le pecore di Bubal…sono in numero pari o dispari?
Abbiamo cercato di capire cosa significasse pari e dispari…ne abbiamo discusso e siamo giunti alla conclusione che i numeri pari sono quelli che possono stare in fila per due e non avanzare nulla…noi ad esempio che siamo 13 siamo dispari…avanza sempre uno!

Possiamo capire se le 87 pecore sono pari o dispari? come fare?
La maestra ha messo a disposizione 87 pecorelle di polistirolo (sono quei pezzetti che servono da imballo…ma mi sembravano adatte a far da pecorelle…) e ha invitato a provare….
Prima confusione e ruberia di pecorelle da un gruppo all’altro poi la prima soluzione…mettiamole in fila per 10!


Guardiamole… riusciamo a capire se sono pari o dispari? No….allora???? Cosa potremmo fare…

Alla fine l’illuminazione!!! Mettiamole in fila per due…vediamo se avanza qualcosa…..

Avanza una pecore….allora le pecore di Bubal sono DISPARI….

Abbiamo registrato l’attività sul quaderno:

Abbiamo capito la regola e cioè che i numeri che finiscono per 2, 4 6 8 o 0 sono pari e gli altri dispari e abbiamo fatto alcuni lavori sul quaderno e con le carte come anche spiegato qui...

E così abbiamo concluso la storia di Bubal che ci ha coinvolto moltissimo…tanto che una mia alunna ha preparato a casa in autonomia un intero libro coloratissimo di pecore origami come quelle di Bubal e che poi mi ha portato per farmelo vedere… 🙂

Bubal comunque spesso ci torna in mente…quando dobbiamo contare o se ci capita di incontrare le pecore come l’altro giorno che erano proprio fuori da scuola e tutti i miei alunni strillavano “Maestra le pecore di Bubal!!!!” 

L’attività che ne è scaturita ha seguito molti spunti tra i quali quelli condivisi da generose e illuminate colleghe che ho conosciuto in facebook e quelli del già citato sito schoolmate, sanasaldero e il piccolo friedrich che non finirò mai di ringraziare! 😉

Ecc il link per l’acquisto del libro di Bubal 

2 pensieri su “In 2a… iniziamo con Bubal

  1. Franca Ninniri

    Ciao maestra Marta, mi piacerebbe sapere se avevi parlato di decina in classe pirma visto che questa attività l’hai presentata in classe seconda. Se sì come hai proceduto? Grazie
    Franca

    Rispondi
    1. MaestraMarta Autore articolo

      Ciao in prima abbiamo lavorato molto contando oggetti…ghiande, cannucce, tappi e trovando modi veloci per contarle per cui abbiamo scoperto che era necessario raggruppare per 10…contare x dieci…quindi ecco che è nata la decina e ne abbiamo parlato anche altre volte…tutte le volte che era necessario contare veloce, aggiungere o togliere veloci…allora togliamo o aggiungiamo le decine che siam capaci e poi le unità….ecco qui…
      Spero di esser tata chiara
      Buon lavoro!!!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*