Archivi tag: Cerasoli

Io conto – Anna Cerasoli

Pensando al lavoro da fare quest’anno in classe 4a ho portato con me in vacanza alcuni libri…
Oggi ho riletto tutto d’un fiato questo che da un po’ non riprendevo in mano…

“Io conto” di Anna Cerasoli... come sempre i suoi libri non deludono mai per grafica contenuti e idee che ispirano tantissime attività concrete da fare in classe.

Si tratta di una sorta di diario scolastico di un bimbo che racconta le sue giornate a scuola, le sue scoperte e intuizioni e gli stimoli che la sua SUPER maestra da alla classe…

 

Il fatto di avere una narrazione di fondo, una storia stimolo da cui partire è un plus ma poi…ogni “capitoletto” introduce passo passo nel mondo dei rapporti, delle frazioni, dei confronti, percentuali, sconti, calcoli con frazioni e dei numeri “diversi” da come fino ad ora li abbiamo visti…”piú sono piccoli e piú sono grandi!” Dirá il protagonista…

Ci sono poi le famose “furbate” di cui i libri della Cerasoli sono soliti.
L’ approccio e i contenuti mi piacciono molto perché va dal continuo al discreto e non tralascia nulla…seppur nella semplicità.

Dà ampio spazio alle insegnanti per narrare, discutere e partendo da lí far far le scoperte e trarre le conclusioni agli studenti…che si sentiranno coinvolti perché il protagonista è un bimbo come loro…con preferenze e fatiche…con confronti e attimi di sconforto…e racconta il suo quotidiano..simile a quello dei nostri alunni.

Consigliato dalla fine terza…fino a 99anni

Lo trovate in tutte le librerie anche online e se volete vi metto un link diretto per l’acquisto
https://amzn.to/3CrxC1h

Fatemi sapere se lo avete già usato e come…scambiamoci idee…io già le sto segnando…

Tutti in cerchio – La geometria diventa facile -A. Cerasoli

Oggi sto pensando a qualche attività per riprendere la Geometria e introdurre la Misura in classe 4a…grazie al libro di Anna Cerasoli “Tutti in cerchio” che offre moltissimi spunti interessanti…🤩🤩🤩

“La geometria, secondo me, può servire a tutti. Anche a Nuvola, il cagnolino che si era perduto e che ora è mio. Infatti, certe volte, lui prova e riprova a entrare nella cuccia con l’osso in bocca, per andarselo a rosicchiare in santa pace, ma non ce la fa perché la porticina è troppo stretta. Non gli viene in mente di girare un po’ la testa per mettere l’osso in diagonale! Perché in diagonale ci entrerebbe.
E questa è una furbata di geometria. Ma lui non lo sa. Gliela vorrei insegnare”

Cosí inizia il testo….🤩🤩🤩

Come in ogni libro della Cerasoli, non mancano i riferimenti alla storia della matematica: si comincia con antichi Egizi, che erano costretti a ricostruire i confini dopo ogni piena del Nilo, si procede con i Babilonesi, inventori del grado sessagesimale per la misura degli angoli e si passa poi a Euclide, che risponde al faraone che non esistono percorsi facilitati per imparare la matematica.
Dopo le linee e vari modi per tracciarle si passa ai poligoni e altre figure… si possono considerare triangoli quadrati rettangoli e altri poligoni….somme di angoliaree e perimetri…la geometria come parte della realtà e nella realtá…costruire librerie…misurare mobili e la cuccia di Nuvola…♦️🔷◻️◾🔻

Si parla poi di misure e misurazioni, di estensioni equivalenze e simmetrie…per giungere alle tassellazioni ..il tutto con un filo conduttore e un simpatico e peloso personaggio…Nuvola appunto!
Ma si parla anche di composizioni e figure, di geopiano, di solidi e volumi
Davvero interessante e ricco di spunti…super consigliato…🤩🤩🤩

Io ho provato piegando fogli quadrati a fare solo rettangoli…solo triangoli…solo quadrati…ma poi si trovano anche altri poligoni…nelle pieghe…🤩🤩🤩

Ma anche un Tangram…per collegare tutto…anche il divertimento!

Il libro si trova facilmente nelle librerie anche online…o al link
https://amzn.to/3x1UosD

In 2a… iniziamo con Bubal

Dopo un breve ripasso di accoglienza in classe seconda abbiamo letto la storia di Bubal e della sua grande invenzione…scritto dalla fantastica Anna Cerasoli…

Abbiamo innanzitutto cominciato a leggerla e a conoscerla, fino ad arrivare a scoprire il suo grande problema…
Bubal non voleva far uscire le pecore dal recinto anche se avevano molta fame e belavano giorno e notte perchè aveva paura di perderne qualcuna…

Cerchiamo insieme a Bubal una soluzione al suo problema…
Abbiamo lavorato e riflettuto a coppie poi abbiamo raccolto le nostre risposte, e abbiamo continuato a leggere il libro per scoprire la soluzione di Bubal

Continua a leggere